7 Luglio 2020
Focus Economia&Patrimoni INVESTITORI ADVISOR IMPRENDITORI

Patrimoni&Finanza, cosa leggerete nella settimana dal 6 al 13 Luglio

Questa settimana ci dedichiamo ai nuovi trend del mercato azionario generati dalla pandemia e da un possibile ritorno alla “fase uno”. Da leggere con attenzione l’approfondimento sulla c.d. Rivoluzione Elettrica e sui suoi effetti sul mercato del greggio, ed il focus di Tecnocasa sulle compravendite degli “Over 64”. Questo ed altro ancora, con il consueto approfondimento. 

Per qualunque richiesta di informazione, o suggerimento alla redazione, potete contattarci scrivendo a info@patrimoniefinanza.com

Il Covid19 può segnare la fine dell’era del petrolio? La “Rivoluzione Elettrica“ è già cominciata

Mai la storia del mondo è stata così vicina ad uno dei punti di svolta che le generazioni successive studiano poi nei libri di Storia. Il settore della mobilità elettrica, in particolare, sta accelerando notevolmente il suo tasso di sostituzione verso la mobilità dominata dai motori a combustione, determinando un futuro più incerto per il mercato degli idrocarburi. LEGGI

Il Coronavirus cambia i trend del mercato azionario USA. Dalla cannabis alla Health Defence

La combinazione tra effetti del Covid19 e invecchiamento della popolazione rischia di diventare una “tempesta perfetta” in tutti i paesi avanzati in cui si ritrovano queste caratteristiche demografiche. La pandemia ha reso familiari i nuovi sistemi di difesa della salute, molti dei quali possono essere utilizzati comodamente anche a casa propria, mutando così il concetto stesso di “Healthcare”. LEGGI

Tecnocasa, crescono le compravendite degli over 64. Analisi di un segmento che vale il 9%

Nel mercato immobiliare italiano cresce il segmento degli over 64, che rappresentano una fetta importante delle compravendite anche nel periodo pre e post lockdown. Dietro i dati, una forte diversificazione delle motivazioni di acquisto. LEGGI

Il progetto “Finanza Elementare” di P&F. La scuola veicolo di trasmissione delle conoscenze

A distanza di tre anni dall’entrata in vigore della legge 15/2017, il livello di educazione finanziaria degli italiani risulta essere ancora tra i più bassi al mondo, e questo non aiuta certamente le future generazioni, al pari dei genitori, a maturare scelte più consapevoli in materia di investimenti finanziari o di gestione degli obiettivi. LEGGI

 

 

Related Posts