8 Agosto 2020
In primo piano Case, Arte & Auto

Tecnocasa, locazioni immobiliari in località turistiche. Speciale montagna

In alcune località si segnala una offerta minore rispetto al passato perchè molti proprietari hanno intenzione di usare la propria casa di montagna per lunghi periodi, grazie anche allo smart working.

Le vacanze estive in montagna hanno sempre avuto una platea di amatori molto nutrita, grazie anche al clima migliore nei mesi più caldi ed alle strutture ricettive che, in termini di servizio al cliente, nulla hanno a che invidiare a quelle situate nelle località marine. Negli anni passati, però, è aumentata anche la schiera di quanti hanno scelto di affittare una casa vacanze, magari da condividere con famiglie di amici amanti della montagna in Luglio e Agosto.

Nelle località di montagna, peraltro, si possono ricavare entrate sia con la stagione estiva sia invernale, pertanto c’è sempre stata una forte richiesta di immobili in affitto. Ne è scaturito un mercato molto vivace, che in questo 2020 dominato dalla pandemia vede la montagna come una meta con maggiore attrattiva, per via dell’aria più salubre e “pulita”, e per via dei minori assembramenti sociali, e Sono tanti coloro che stanno cercando in affitto oltre le canoniche 1 o 2 settimane estive.

Relativamente alle quotazioni, Tecnocasa al momento non segnala particolari ribassi di prezzo nelle località turistiche, ma una sostanziale stabilità. In alcuni casi si registra anche la volontà di voler chiudere velocemente la trattativa per poter godere dell’abitazione durante l’estate.

In considerazione degli effetti negativi della pandemia, qualcuno avrà necessità di vendere per recuperare liquidità, in particolare se aveva acquistato per mettere a reddito. Chi di loro non venderà, quest’anno potrà fare affidamento soprattutto su un turismo interno e per un periodo più prolungato.

In alcune località si segnala una offerta minore rispetto al passato perchè molti proprietari hanno intenzione di usare la propria casa di montagna per lunghi periodi, grazie anche allo smart working.

In generale i rendimenti da locazione variano in base ai prezzi delle case, più bassi al Sud Italia o in località meno rinomate e di tendenza. I canoni possono variare anche in base a come è arredata ed allestita l’abitazione.

La ricerca arriva prevalentemente da famiglie con bambini, ma anche da anziani che prediligono le località intorno ai 1000 metri. Si cercano trilocali e anche villette a schiera già dal mese di giugno, ma soprattutto a luglio ed agosto. Ancora più importante è diventata la presenza di spazi esterni come giardini, terrazzi e balconi.  

ALCUNI ESEMPI DI LOCAZIONE ESTIVE IN LOCALITA’ DI MONTAGNA:

Asiago: per un trilocale 1200 € a luglio, 2000 ad agosto.

A Folgaria per un trilocale: 2000 € a luglio e 3000 e ad agosto.

A Ponte di Legno l’intera stagione da giugno ad agosto: da 2000 a 3500 €.

Bardonecchia: per un bilocale o piccolo trilocale di 4 posti letto a luglio ed agosto massimo 2000-2500 € complessivi.

Per lo stesso periodo a Sauze d’Oulx siamo intorno a 2000 €, a Oulx si può arrivare fino a 2500 €. A Cogne 1800 a giugno, 2000 a luglio, 2400 ad agosto.

A Roccaraso per un bilocale con 4 posti letto a luglio la quota è di 500 €, ad agosto 800 €.

 

Related Posts

Lascia un commento